venerdì 2 ottobre 2015

Moto-experiment!

Nei tempi dei piloti veloci col cronometro e dei piloti veloci solo con la tastiera, alcuni di questi addirittura si definiscono istruttori. Loro, pozzi di scienza illuminati dalle divinità delle due ruote, se ascoltati, sarebbero in grado di far toccare in piega persino il casco a motociclisti più timidi. Poi fatemi sapere se riuscite a rialzarvi. Mai e dico Mai fidarsi di questi soggetti: per quanto bravi possono essere, potrebbero insegnarvi comportamenti non corretti, che possono nuocere sia a voi che agli altri utenti delle strade. Consiglio sempre nei limiti delle proprie possibilità di frequentare dei corsi di guida su pista e su strada. Corsi su strada, che stanno prendendo piede in questi ultimi tempi, secondo me molto utili per coloro che percorrono molti km su e giù per le valli e sanno di avere dei punti deboli.


Alessandro della Torre, creatore del sito internet http://www.lestradeitalianepiubelle.it/ ha avuto la buona idea di ingaggiare un istruttore (e con istruttore intendo uno di quelli Veri, con gli attributi da pilota, esperienza sulle spalle e la capacità di insegnamento degna di un maestro di arti marziali,) e, assieme a lui, ha creato un percorso molto vario e tecnico, dove è stato possibile affrontare moltissime tematiche riguardanti la guida sicura in strada. 

Alessandro e l’istruttore, per loro stessa ammissione, hanno dichiarato che quest’evento si tratta di un test per capire quanto una giornata di questo tipo possa prendere piede tra gli utenti che vogliono imparare.
Il campo di addestramento è stato scelto vicino casa, più esattamente nelle vallate bergamasche, dove curve da panico e paesaggi verdi mi mescolano ai primi rossi e gialli che l’autunno sta offrendo attualmente. Il punto di ritrovo è stato scelto immediatamente vicino all’uscita dell’autostrada Milano-Bergamo, così tutti potevano raggiungerlo facilmente. Briefing iniziale durante la colazione offerta gentilmente, prima lezione fondamentale sulla posizione di guida e via a macinare km. L’impostazione della lezione era semplice: istruttore davanti a tutti, un alunno alla volta dietro di lui il quale doveva fare le stesse traiettore della testa della carovana, poi Alessandro e via via tutti gli altri alunni, con in fondo una moto che faceva da scopa. Dopo un giro dove ogni allievo ha mostrato le proprie capacità, pausa caffè e lezione numero 2, gli stili di guida. Press, Laying, Spiegel, Hanging off: chi ha fatto un corso di guida sa cosa vogliono dire; in caso contrario, potreste iscrivervi ad un corso la prossima stagione, magari proprio quelli organizzati da Alessandro.
Hanging-off fatto nel modo sbagliato!

Non voglio star qui a scrivere ed annoiarvi su ogni singola curva affrontata o sulle dichiarazioni di ogni partecipante, vi toglierei il gusto della scoperta. Però posso dirvi alcune vallate che abbiamo felicemente percorso: valle Imagna, val Brembilla, val Taleggio, val Piana. Dopo svariate curve e km vi assicuro che la moto e il mototurismo assume un nuovo sapore, ci si accorge che c’è più ciccia da mordere. Ho visto coi miei occhi motociclisti che non sapevano come approcciare una curva qualsiasi nel giro di mezza giornata saper fare delle curve in sequenza in maniera sciolta e decisa, senza tentennamenti o frenate improvvise. Ho visto motociclisti al mattino tutti timorosi delle curve bergamasche diventare, nel pomeriggio, dei biker convinti delle loro scelte, di dove sono passati col le ruote e di come hanno frenato.

Un corso di guida è la miglior medicina contro le indecisioni e le paure che i neofiti e i biker più titubanti possono assumere. Che sia in pista, o su strada, la cosa più importante è avere umiltà: non si deve dimostrare Nulla, se non la voglia di imparare e di ascoltare.

Io mi sono Divertito, ho Imparato nuovi modi di vivere la strada e sono Migliorato. Non sono un manico nè tantomeno un pilota veloce con la tastiera. Sono un utente della moto come moltissimi altri, ho solo la voglia di scrivere le mie esperienza in questo settore. E dalla mia esperienza di questa giornata posso dire: esperimento riuscito! Si-può-fare!


Le nuove date dei corsi di guida di Alessandro saranno presto disponibili sulla pagina facebook “Le strade italiane più belle da percorrere in Moto” e sul sito internet http://www.lestradeitalianepiubelle.it/